La Salvia 

342.36.05.262

La Salvia, non un semplice aroma

 

Perché mai dovrebbe morire chi coltiva la salvia nel suo giardino(Detto romano del X secolo)

Salvia: dal latino salvus, SANO. La salvia è uno degli aromi più usati nella cucina tradizionale italiana, è una pianta odorosa appartenente alla famiglia della Lamiaceae come il timo e la menta. Ma considerare la salvia come un semplice “insaporitore” è riduttivo, le sue proprietà sono molteplici.

Una tisana calda a base di salvia da usare per i gargarismi è ritenuta un ottimo rimedio contro il mal di gola e le lesioni delle mucose della bocca. Questa proprietà viene conferita dai tannini presenti nella pianta, i quali colorano il rivestimento della gola e dell’intestino formando una barriera resistente. I tannini sono molecole vegetali che agiscono come difesa naturale contro insetti e microrganismi e svolgono anche un’azione astringente; per cui una pomata a base di salvia contrasta l’iper-sudorazione a livello cutaneo.

Una delle proprietà maggiormente riconosciute alla salvia è il suo effetto estrogeno simile,
infatti alcuni componenti della pianta si legano debolmente ai recettori per gli estrogeni (ormoni sessuali femminili). Può essere usata come tintura madre per contrastare i disagi spesso presenti durante la pre-menopausa (vampate, irritazione etc…) o può essere un ottimo regolatore del ciclo mestruale nella donna fertile sia in caso di amenorrea (assenza del ciclo) o dismenorrea (mestruazioni dolorose).

Il desiderio della salvia è rendere l’uomo immortale (documento medioevale)